Verde e più verde...

L'azienda viennese stadtbeet trasforma cortili urbani, balconi e terrazze in verdi oasi di benessere e usa eCargo bike per i trasporti.

Verde e più verde...

L'azienda viennese stadtbeet trasforma cortili urbani, balconi e terrazze in verdi oasi di benessere e usa eCargo bike per i trasporti.

Quando la primavera si fa sentire e i primi verdi germogli prendono il posto della grigia tristezza invernale, cresce la voglia di stare all'aria aperta. Chi vive in campagna, spesso non può non meravigliarsi dell'incredibile varietà di colori quando la natura riprende il sopravvento. Ma anche per chi vive a Vienna non c'è problema, perché ci pensano Fritz Schwärz e Zeno Valenti di stadtbeet a portare il verde negli spazi urbani su una eCargo bike. Con i loro sistemi di piantumazione ecologicamente sostenibili, dimostrano che non è necessario avere un giardino o un'aiuola per poter godere di questo lusso naturale anche in città.

Il verde arriva con l'eCargo bike

Poiché i due dipendenti di stadtbeet sono ciclisti appassionati e hanno a cuore la sostenibilità e la protezione delle risorse, sin dall'inizio hanno avuto chiaro che anche la flotta di veicoli avrebbe dovuto soddisfare i loro requisiti personali: ma poiché Frizt e Zeno all'inizio guidavano mezzi di carico solo con la loro forza fisica, a causa dei carichi pesanti sono giunti presto al limite e l'eCargo bike ha fatto ingresso nella Neumayrgasse. "Anche a Vienna le strade sono un continuo saliscendi, quindi quando si viaggia a pieno carico è una fortuna poter semplicemente aumentare il livello di supporto", spiega Fritz. La scelta è ricaduta su un modello lineare: "Così si può ancora viaggiare senza problemi accanto alle auto parcheggiate sulla corsia mista: questo accelera notevolmente lo scorrimento nel traffico."

Sulla loro Packster 80 di Riese&Müller, dotata della Performance Line CX, possono ora caricare fino a 200 chili e, grazie al rimorchio sviluppato appositamente, grazie al sistema di caricamento intelligente c'è spazio sufficiente per piante, terra e attrezzi. Anche per il tragitto per la spesa settimanale dalla Neumayrgasse al vivaio sul Vecchio Danubio impiegano l'eCargo bike: in appena 40 minuti giungono a destinazione, mentre code e salite costano loro solo un sorriso.

Giungla urbana anziché un deserto di asfalto

Una quercia in una terrazza sul tetto, una piantagione privata di fragole o un tocco provenzale con una fragrante pianta di lavanda sul balcone: non c'è quasi alcun limite alla creatività. E dato che le sfide imposte da questi luoghi sono molto diverse a causa delle differenze di spazio, vento ed esposizione solare, spesso la soluzione è un giusto equilibrio tra vari elementi: "Con il sistema appositamente sviluppato, costituito da vasi per piante, sistema di raccolta dell'acqua, terra speciale ed elaborate combinazioni di piante, i nostri clienti possono avvalersi pienamente dei vantaggi della loro oasi di benessere anche senza avere il pollice verde." Soprattutto in città, le piante garantiscono infatti una migliore qualità dell'aria, temperature più fresche in estate e possono essere impiegate come protezione naturale contro rumori e sguardi indiscreti. La nuova tendenza nella costruzione di facciate sta già prendendo piede anche nella capitale e viene accolta con grande entusiasmo anche dai due collaboratori di Stadtbeet.

La sostenibilità è la nostra principale missione

Le piante vengono piantate in sacchi di fibra di polipropilene o prodotti con borse riciclate. Chi preferisce qualcosa di più tradizionale o elegante, può scegliere botti in legno di quercia o acciaio Corten (acciaio per costruzioni resistente alle intemperie). I sistemi completi ecologicamente sostenibili sono stati sviluppati appositamente per l'uso urbano su balconi e terrazze. Chi preferisce occuparsi delle piante per conto proprio, può ordinarle anche online. Sono semplici da montare e, grazie al dettagliato manuale di istruzioni, sono anche facili da gestire e molto flessibili.