10 motivi per scegliere un’ebike

Arrivano le eBike. Giovani e vecchi, urbani o sportivi - grazie al vento elettrico a favore si viaggia più a lungo, in modo più rilassato e più fresco. Un movimento di nicchia si è trasformato in tendenza: nel frattempo, 2,5 milioni di Pedelec sono in viaggio sulle strade della Germania. Passare all'eBike è vantaggioso. Perché è così e in che modo l'eBike unisce le persone piuttosto che separarle, lo leggerete qui.

1. L'ambiente è contento

In particolare con l'uso quotidiano, i guidatori di Pedelec proteggono l'ambiente. La maggior parte dei viaggi in auto non supera i cinque chilometri. Secondo l'Ufficio Federale per l'Ambiente, le emissioni di CO2 di un'autovettura sono circa quadruple rispetto a quelle di una bicicletta con elettromotore. Quindi, coloro che per i brevi tragitti preferiscono pedalare piuttosto che premere l'acceleratore proteggono l'ambiente e viaggiano inoltre in modo silenzioso ed economico.

2. Il vento contrario appartiene al passato

Chi, con salite ripide e vento contrario sferzante, non ha mai desiderato un po' di supporto nella pedalata? Una "mano" invisibile che spinge delicatamente. Partire in pendenza o affrontare salite ripide praticamente senza fatica. Montagne che non rappresentano più un ostacolo. Vento contrario che quasi non si percepisce. Grazie all'eBike, questo è possibile.

3. Mantenersi in forma con dinamicità

Le biciclette elettriche sono solo adatte a coloro che amano la comodità? Non è vero! Infatti, nonostante il supporto elettrico, l'eBiker avanza solamente spingendo sui pedali. Inoltre, l'intensità del supporto dell'elettromotore, viene decisa dall'eBiker stesso. Studi dimostrano che un ebiker pedala più spesso e più a lungo percorrendo distanze sempre maggiori rispetto ad un ciclista tradizionale. Inoltre: in bici spinti da un vento elettronico: con comodità o sportivamente.

4. Perfette per i pendolari

Chi vuole tenersi in movimento durante il viaggio verso il lavoro salta in sella. Grazie all'eBike, si viaggia in modo sportivo. Un'occhiata alle statistiche rivela quanto segue: In Germania ci sono 30 milioni di pendolari. Il tragitto verso il lavoro di quasi 25 milioni di loro è inferiore ai 25 chilometri, con quasi un pendolare tedesco su due che percorre meno di 10 chilometri per recarvisi. Le eBike sono predestinate per queste distanze.

5. Alleggerimento, rilassamento, spinta extra

Grazie al supporto uniforme e regolabile offerto dal sistema di trazione eBike, il Pedelec è indicato per l'allenamento o per la riabilitazione dopo gli infortuni. Inoltre, la trazione previene sollecitazioni eccessive del ginocchio e della muscolatura della coscia. Ciò protegge articolazioni, legamenti e tendini. Desiderate essere sani e in forma? Aumentare il vostro benessere? L'eBike è un passo nella giusta direzione.

6. Il consigliere a due ruote

Non volete discussioni e "brontolii"? Non volete disaccordi? Quando persone con diverse condizioni fisiche e aspirazioni vanno in viaggio insieme, il morale scende in fretta. In questi casi, un piccolo motore può prestare un grande servizio. Il supporto elettrico compensa le differenze di prestazione, riconciliando le persone. Così, il percorso comune diventa un'esperienza che mette voglia di farne altre!

7. Protegge il portafogli

Le biciclette elettriche sono notevolmente più convenienti delle auto sia in termini di prezzo di acquisto sia di mantenimento. Spese per benzina, assicurazione, tasse e parcheggio? Assenti. I costi energetici per un'auto con motore diesel ammontano a circa 7,00 Euro per 100 chilometri, per il Pedelec a circa 0,25 Euro. Soldi risparmiati. Avete già dei progetti?

8. Il fattore divertimento

Le eBike riducono la fatica ai ciclisti e aumentano il divertimento. Grazie al supporto elettrico, l'eBiker può procedere in modo notevolmente più rilassato. Il Pedelec rappresenta spesso il mezzo di trasporto cittadino più veloce per distanze fino a 5 chilometri compresi e si resta inoltre comodamente al passo con l'auto anche per percorsi lunghi fino a 10 chilometri.

9. Dinamicità pura

Traffico intermodale? Grazie all'eBike, non c'è problema. In bici elettrica alla stazione, poi si prosegue col treno, quindi si arriva a destinazione con i trasporti pubblici o con un Pedelec a noleggio. Con le biciclette elettriche si è più veloci e flessibili. Le distanze vengono coperte più agevolmente, il raggio si allarga. Con il vento elettrico a favore si procede speditamente soprattutto in città. L'eBiker non deve più preoccuparsi degli ingorghi e di trovare parcheggio.

10. C'è qualcosa per tutti

Il mercato offre un numero sempre superiore di modelli e versioni: Pedelec con velocità massima fino a 25 km/h o 45 km/h. Esistono biciclette a trazione elettrica per l'utilizzo in città oppure in campagna, per gite nel tempo libero oppure per ambiziosi scalatori sportivi. L'offerta è molteplice: per ogni tipo di eBike c'è la giusta ruota. Cosa rimane: l'imbarazzo della scelta.

Bosch eBike Serie di servizi

Sull'eBike in tutta sicurezza

Peso maggiore, velocità leggermente superiore e caratteristiche di maneggevolezza diverse: sono differenze piccole, eppure molto chiare, che distinguono un'eBike da una bicicletta tradizionale. Ecco perchè, abbiamo raccolto alcuni essenziali suggerimenti per i principianti, circa la tecnica di guida con l' eBike .

Ulteriori informazioni

Viaggiare sicuri in inverno

Le giornate si accorciano, diventa più freddo e le piste ciclabili sono meno trafficate. Quando l'inverno arriva, molti lasciano la bici in cantina o in garage e tornano in sella solo in primavera. Ma è un vero peccato! Seguendo poche regole, si può andare in bici anche nella stagione più fredda usando l'eBike durante tutto l'inverno senza alcun problema.

Ulteriori informazioni

11 domande sulla batteria eBike

La batteria è la fonte di energia della pedelec. Alimenta l'elettromotore con la potenza elettrica necessaria per il supporto durante la marcia. Non sorprende, quindi, che la batteria eBike sia spesso al centro di discussioni, anche in termini professionali. Quali sono le differenze tra le batterie? Quanta autonomia ha la batteria dopo la carica? A cosa si deve prestare attenzione durante la sua conservazione? Thomas Raica, direttore dell'applicazione tecnica clienti, risponde alle nostre domande fornendo alcuni consigli.

Ulteriori informazioni