È possibile aprire le batterie Bosch e sostituire singole celle?

Le batterie Bosch eBike non devono essere aperte in nessun caso, neanche durante una riparazione eseguita da terzi. L'apertura della batteria implica sempre un intervento nello stato omologato da Bosch e comporta rischi relativi alla sicurezza. Potrebbe accadere che la batteria Bosch eBike, una volta aperta in seguito a una riparazione non appropriata (ad esempio a causa di un cavo schiacciato o spostato non correttamente, di componenti staccati o di collegamenti elettrici di qualità scadente), si incendi durante un cortocircuito. Dopo l'apertura, inoltre, non può più essere garantita la tenuta della scatola, per cui l'ingresso di acqua o polvere può provocare danni all'unità elettronica di monitoraggio (Battery-Management-System) o alle celle. Anche in questo caso sussiste il pericolo che la batteria eBike di Bosch possa incendiarsi durante un cortocircuito. Questi pericoli si ripresentano nuovamente in caso di riutilizzo di una batteria eBike che è stata aperta. In generale, per motivi di sicurezza, le batterie devono rispondere ai requisiti stabiliti dalle norme EN50604-1 e UN-T 38.3 per poter effettuare il trasporto commerciale. La procedura di controllo secondo UN-T 38.3 comprende diversi test di sicurezza su un determinato numero di batterie, durante i quali i pezzi da controllare vengono portati ai limiti di resistenza. Tali test includono, ad esempio, prove di sovraccarico, impatto, cortocircuito, vibrazioni, prove termiche ecc. Già quando si sostituiscono le celle originariamente installate con celle singole dalla struttura presumibilmente identica nell'ambito di una riparazione, è necessario manipolare componenti rilevanti per la sicurezza. Pertanto in questi casi sarebbero necessari nuovi controlli in base ai test di sicurezza sopra elencati
che, tuttavia, non sono affatto possibili su una singola batteria riparata.

Altre domande?
Saremo lieti di aiutarti.

Contatto

Help Center

Altre domande?
Saremo lieti di aiutarti.

Contatto